APPUNTAMENTI MARZO E MAGGIO 2018

La Rassegna cinematografica Cagliari Film Festival. Itinerari cinematografici tra fiction e documentari è nata nel 2014, è un progetto che ha la finalità di favorire lo sviluppo e la diffusione nel territorio regionale della cultura cinematografica ampliando l’offerta culturale della nostra Isola.
La rassegna ha anche l’obiettivo di consentire al pubblico partecipante, attraverso la visione di opere cinematografiche che raccontano l’attualità politica e sociale, di accrescere le proprie conoscenze e sviluppare le proprie capacità critiche intorno ai grandi temi della cultura contemporanea.

La Rassegna ha avuto già tre edizioni nelle quali sono state presentate sia opere prime di giovani autori e autrici, sia documentari di impegno civile e denuncia che raramente trovano visibilità negli schermi della nostra città e della nostra regione. Tutte le proiezioni sono sempre accompagnate da presentazioni di relatori qualificati, schede critiche e dalla presenza degli autori e autrici delle opere in programma, con incontri di formazione e discussione con il pubblico.

La quarta edizione nel 2017, della rassegna cinematografica Cagliari Film Festival, si è posta come obiettivo quello di raccontare la Storia italiana degli scorsi decenni, e di analizzare e scrutare il nostro presente.

Le opere scelte per questa edizione, sono produzioni cinematografiche che riteniamo abbiano raccontato il più onestamente possibile la Storia italiana contemporanea e le vicende di donne e uomini, dal dopoguerra al terrorismo, al movimento degli anni Settanta con le radio libere e le rivendicazioni delle donne, opere che possono contribuire a mantenere viva la memoria di certi eventi “consentendo di risvegliare problematiche cadute nel dimenticatoio,(…) informare e sensibilizzare l’opinione pubblica, incoraggiare lo spettatore(…)alla riflessione critica su eventi storici, su fonti e veicoli d’informazione e, quindi sul ruolo dei mass media”- scrivono Olivieri e Paparcone riferendosi alla cinematografia di Marco Tullio Giordana uno degli autori che è presente in Rassegna con Romanzo di una strage (2012), uno dei suoi film più importanti che esplora i misteri della strage di Piazza Fontana avvenuta il 12 Dicembre 1969.
Nell’ edizione 2017 del Cagliari Film Festival, l’associazione Tina Modotti ha programmato diverse attività collaterali che hanno avuto l’obiettivo di approfondire i temi presenti nelle opere cinematografiche  come la mostra fotografica sul Movimento femminista cagliaritano degli anni Settanta e la presentazione del libro di Concetto Vecchio dedicato agli anni Settanta Giorgiana Masi, Indagine su un mistero italiano.

In continuità con i temi del Cagliari Film Festival 2017, e grazie al sostegno della Fondazione di Sardegna, il progetto è proseguito con una serie di appuntamenti sino a Giugno 2018.

Si è iniziato a Marzo con un incontro della sezione SCENARI SARDI con la proiezione del documentario Madre Acqua. Frammenti d vita di Sergio Atzeni del regista sardo, Daniele Atzeni dedicato a uno dei maggiori protagonisti della cultura della Sardegna, lo scrittore Sergio Atzeni che ha maturato le sue esperienze politiche e culturali negli anni Settanta.
La proiezione ha avuto luogo il 23 Marzo 2018 al Liceo Classico Siotto di Cagliari.

Con la proiezione del film documentario Madre Acqua. Frammenti di vita di Sergio Atzeni, che racconta la figura di Sergio Atzeni uno dei protagonisti della scena politica e culturale degli anni Settanta cagliaritani, si è voluto sottolineare l’importanza dell’uso didattico delle fonti filmiche per la conoscenza di uno degli autori maggiormente significativi della letteratura contemporanea.

Nelle successive settimane si è proceduto con le seguenti attività:

6 MAGGIO 2018:

Consegna Menzione Speciale a Irene Dioniso per il film Le ultime cose, il suo film interpreta i valori del cinema di impegno civile, ponendo al centro della narrazione vicende di esclusi, temi che il Cagliari Film Festival condivide e pone tra le sue finalità di progetto.

18 MAGGIO 2018:

Proiezione del documentario di Jacopo Quadri, Lorello e Brunello.

19 MAGGIO 2018:

Masterclass sul montaggio tenuta dal regista e montatore Jacopo Quadri, considerato uno dei più importanti tecnici del montaggio della storia del cinema contemporaneo.

24 MAGGIO 2018

Proiezione dei lavori realizzati da due giovani filmmaker Andrea Mura e la regista Chiara Andrich, nel corso del laboratorio CINE YAGOUA sul linguaggio cinematografico svolto in Camerun

FINE LUGLIO 2018:

Consegna Premio del Pubblico all’opera prima Dopo la guerra (2017) della regista Annarita Zambrano, che racconta la storia di una famiglia tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta travolta dalle conseguenze della scelta politica di uno dei suoi familiari.

 

VISITA LA GALLERY:

Gallery Maggio 2018